Una malattia troppo rara, l’Inps le toglie l’assegno di invalidità

La denuncia arriva da Federcotribuenti: la piccola, 10 anni, non può assumere proteine. La sua malattia, la Leucinosi, è rarissima e non è inclusa nella lista del ministero. L’assegno è stato tolto

Ha una malattia rarissima del metabolismo non inclusa nella lista del ministero, così l’Inps ha tolto l’assegno di accompagnamento ad una bimba di 10 anni.

La denuncia è partita da Federcontribuenti, che ieri ha protestato davanti alla sede dell’istituto previdenziale per portare alla luce il caso. La piccola vive nel vicentino e sin dalla nascita è affetta da Leucinosi, una malattia che impedisce al metabolismo di assorbire le proetine. Sin dalla nascita, la famiglia ha lottato per lei, perchè è fragile ed anche il più lieve malessere può causarle gravi complicazioni. Una pizza può esserle letale, i cibi le arrivano direttamente dalla Ulss.

Trattandosi di un caso raro, uno su un milione, la malattia non è nella lista delle patologie invalidanti del ministero alla Salute e, sino ad oggi, la piccola lo riceveva grazie ad un’altra diagnosi, comunque correlata al suo disturbo. Dopo una breve visita, avvenuta recentemente – riporta il Giornale di Vicenza – la bambina è stata trovata in buona salute psico-fisica e così l’assegno è stato tolto. Per la sua famiglia un’altra battaglia da sostenere.