Sanità: La Regione Puglia allarga le fasce di esenzione ticket

La Giunta regionale pugliese ha revisionato e allargato le fasce di reddito esenti dal pagamento dei ticket.
La Regione in questo modo ha rinunciato ad un introito di circa 20 milioni di euro l’anno.
La decisione è stata presa in una riunione della Giunta che si è tenuta questa mattina.
Dal primo gennaio 2005 quindi l’esenzione totale sarà estesa ai nuclei familiari con reddito annuo sino a 10.000 euro – in precedenza il limite era di 8.000 euro – , per le famiglie con figli è prevista un’aggiunta (ai 10.000) di 750,00€ per ogni figlio.
L’esenzione inoltre sarà riservata agli invalidi per servizio fino alla quinta categoria.
L’esenzione totale, nell’ ambito di nuclei familiari con reddito fino a 16.000 euro, incrementato di 750 euro per ogni figlio a carico fino ad un massimo di 2.250 euro, sarà estesa: ai cittadini portatori di patologie neoplastiche, ai cittadini cui è stato riconosciuto il diritto all’ esenzione per malattie rare croniche ed invalidanti, ai donatori d’ organo da vivente.
I limiti di reddito per le esenzioni parziali saranno invece elevati da 11.000 a 12.500 euro – rimane sempre valida l’aggiunta di 750 euro per ciascun figlio a carico fino ad un massimo di 2.250 euro.