OBESITA’: TICCA, MISURA PANCIA E’ METODO VALIDO PREVENZIONE

(ANSA) – ROMA, 18 GEN – La misurazione della circonferenza della vita ”e’ un indice valido per la prevenzione dell’obesita’ e il metodo e’ gia’ illustrato nelle linee guida del 2003 messe a punto dall’Istituto nazionale per la ricerca sugli alimenti e la nutrizione e pubblicate nel 2003 dal ministero delle Politiche agricole”. La precisazione relativa alle misure limite standard della circonferenza della pancia per combattere l’obesita’, alla base della campagna del ministero della Salute, arriva dal nutrizionista Marcello Ticca.
”Questi dati – ha affermato l’esperto – sono noti da tempo e gia’ ampiamente illustrati nella revisione del 2003 delle linee guida per la sana alimentazione della popolazione italiana”. Proprio nelle linee guida, ha sottolineato Ticca, si sottolinea l’importanza della rilevazione della circonferenza della vita e ”si afferma chiaramente come valori pari o superiori a 88 centimetri per la donna e 102 centimetri per l’uomo siano fortemente associati all’aumento del rischio di malattie legate alle complicanze metaboliche dell’obesita”’. La ragione? La circonferenza della vita, ha spiegato Ticca, ”e’ un indice molto valido della quantita’ di tessuto adiposo presente in sede viscerale. Va infatti tenuto presente – ha proseguito – che il luogo in cui il grasso si va a depositare rappresenta un pericolo di gran lunga maggiore della stessa quantita’ di tessuto adiposo presente e il grasso che si deposita sull’addome e’ tra i piu’ pericolosi: e’ infatti statisticamente dimostrato che tale tipo di grasso, che e’ molto diverso da quello che si deposita ad esempio sulle cosce, e’ correlato con una maggiore incidenza di malattie quali il diabete, l’ipertensione e le patologie cardiovascolari”. Dunque, ha commentato lo specialista, ”siamo d’accordo con il ministero della Salute e l’avvio di una campagna contro l’obesita, ma forse sarebbe stato piu’ utile diffondere prima le linee guida gia’ esistenti. Inoltre, sarebbe anche opportuno – ha concluso Ticca – che i ministeri, come in questo caso quello della Salute e delle Politiche agricole, lavorassero in maggior coordinamento tra loro, ottenendo cosi’ un minor dispendio di energie e anche di finanziamenti”. (ANSA).
da Yahoo! Notizie