Nel Veneto cure odontoiatriche gratuite per i portatori di malattie rare

Tutti i cittadini veneti colpiti da una malattia rara potranno accedere gratuitamente alle cure odontoiatriche necessarie per situazioni connesse alla loro patologia. Lo ha deciso la Giunta regionale, su proposta dell’assessore alla Sanità, Sandro Sandri, approvando una delibera di modifica della precedente normativa, risalente al 2002, che prevedeva questa possibilità solo per uno specifico elenco di malattie.

“Con questo allargamento dei Livelli Essenziali di Assistenza – sottolinea Sandri – viene compiuto un passo che ritengo doveroso verso una categoria di pazienti già duramente provata dal dover convivere, spesso per tutta la vita, con una malattia rara. Le cure odontoiatriche sono peraltro il più delle volte assai costose, ed è giusto che a occuparsene in toto sia il servizio pubblico”. “Il precedente elenco – aggiunge Sandri – andava rivisto, anche perché nel frattempo la pratica clinica ha dimostrato che il novero delle malattie rare con effetti sull’apparato dentario, con complicazioni alla masticazione e necessità di cure e trattamenti odontoiatrici, era più ampio”.

Con questa delibera, l’accesso alle cure odontoiatriche sarà quindi consentito a carico del servizio pubblico a tutti i pazienti in possesso della certificazione di malattia rara rilasciata del Centro di Riferimento Malattie Rare competente e del corrrispondente attestato di esenzione rilasciato dalla propria Ulss.