Manuela Banfi è punto di riferimento a Porto Viro per…(

Porto Viro (m.g.b.) Manuela Banfi è punto di riferimento a Porto Viro per un’Associazione benefica, “Cometa Asmme“, che si occupa di malattie metaboliche ereditarie rare. Come spesso succede in questi casi, Manuela Banfi è stata toccata direttamente dal problema che, per fortuna, si è rivelato meno grave di quanto in un primo momento avesse temuto, e ciò ha fatto scattare in lei la molla della solidarietà, verso chi vive questa sofferenza in modo pesante.
“Attualmente – afferma – è presente a Padova, all’Ospedale, uno dei pochi medici specializzati, nel territorio nazionale, in questo tipo di malattie metaboliche, il prof. Burlina, ma è sprovvisto di un reparto vero e proprio dove poter inserire le persone adulte, colpite da tale malattia, che si devono adeguare anche a sostare nei reparti di Pediatria. Per questo è nata “Cometa Asmme“: per far sì che le istituzioni preposte alla cura del cittadino, si interessino di più a questo grave problema.
“Altro obiettivo dell’ Associazione – aggiunge – è l’impegno affinchè le famiglie dei malati possano sostenersi reciprocamente, e si istituiscano degli aiuti concreti con donazioni, onde permettere progetti di ricerca e l’acquisto delle apparecchiature specifiche necessarie. In altre parole, l’Associazione “Cometa” nata più di 10 anni fa, opera per fare in modo che queste malattie metaboliche ereditarie, definite “rare” (nonostante ne esistano più di 500 tipi), per la loro frequenza, vengano curate nei luoghi giusti, con personale e macchinari specializzati.
“Sono malattie spesso curabili con farmaci o con terapia dietetica, ma ne esisitono anche di molto gravi, ed è di estrema importanza che vengano diagnosticate nei primi mesi di vita, onde stabilire subito la cura adeguata, che blocca gravissime conseguenze della malattia”.