MALATTIE METABOLICHE: VENETO AUMENTA CONTRIBUZIONE PER DIETOTERAPIE

COMUNICATO STAMPA N. 1245 DEL 03/08/2004
(AVN) Venezia, 3 ago. – Aumenta in Veneto il valore degli specifici alimenti dietetici messi a disposizione dei portatori di malattie metaboliche congenite dal servizio sanitario regionale. Lo ha deciso l’assessore alla sanità Fabio Gava, una cui delibera sulla questione è stata approvata dalla Giunta regionale. In particolare due malattie, la leucinosi e la fenilchetonuria, senza un adeguato trattamento dietetico possono divenire letali molto prima del loro naturale decorso.
“Sono malattie congenite rare – sottolinea Gava – che purtroppo la scienza non è ancora riuscita a debellare. Proprio grazie a specialissime forme di alimentazione è però aumentata la percentuale dei malati che hanno raggiunto l’età adulta, e quindi la dietoterapia ha assunto il valore di un vero e proprio salvavita. Ultimamente poi sono aumentati il numero dei prodotti disponibili e i loro prezzi, ed è per questo che abbiamo deciso di incrementare il valore di tali prodotti a carico del servizio pubblico”.
Per la leucinosi, il tetto mensile è passato da 900 a 1.000 Euro, per la fenilchetonuria, esso rimane di 900 Euro per i soggetti di età inferiore ai 12 anni, ma passa a 1.200 per quelli con più di 12 anni. Il provvedimento è operativo dal 1° agosto.