Filippo e Cometa Asmme agli “Special Olympics 2017” di La Spezia

La scorsa settimana, dal 11 al 15 luglio, nella città di La Spezia si è svolto il secondo appuntamento dei “Games for Inclusion”, i Giochi nazionali estivi, giunti alla XXXIII edizione, mettono in evidenza il potere dello sport come strumento in grado di generare inclusione.

Circa 1000 atleti provenienti da 15 regioni italiane, 73 Team Special Olympics presenti sul territorio nazionale e 7 delegazioni straniere da Romania, Malta, Spagna, Andorra, Svizzera, Gibilterra e Repubblica di San Marino. 5 le discipline sportive in gara: basket, calcio, badminton, ginnastica artistica e ritmica.

All’appuntamento ligure ha preso parte anche il nostro Pippo – “abbiamo partecipato ad una vera e propria olimpiade con cerimonia di apertura con tanto di tedoforo che ha acceso il braciere olimpico e cerimonia di chiusura e passaggio del testimone alla città di Biella che nel 2018 organizzerà i prossimi giochi”.

Le emozioni vissute in palestra sono difficili da descrivere perchè molto intime. I ragazzi erano sempre sorridenti e felici. I nostri atleti hanno trascorso 5 giorni vivendo insieme ai loro istruttori in perfetta autonomia nelle loro stanze lontani da noi genitori. Le Special Olympics sono un esempio di inclusione che bene si sposa con gli ideali della Cometa che ha aderito con una sponsorizzazione a questi giochi. Ci siamo sentiti una grande famiglia tutta coinvolta per il raggiungimento di un unico scopo: divertirsi assieme e crescere in serenità e normalità. I nostri figli/atleti Speciali sanno trasmettere valori semplici e positivi ma importantissimi per la vita di tutti noi. Durante le premiazioni gli atleti erano al settimo cielo, non era importante la posizione. Essere lì assieme a tutti gli amici/atleti e aver dato il massimo per loro era come una vittoria, il colore della medaglia irrilevante. Anche Filippo ha preso delle medaglie e le esibisce con fierezza.

Da tempo non ci capitava di commuovermi così tanto per la gioia e la semplicità degli avvenimenti. Ogni premiazione e ogni gara erano una festa, tutti si abbracciavamo e partecipavamo con simpatia e felicità.