A Roma un convegno sulla Fruttosemia

La Fruttosemia, conosciuta con il nome Intolleranza Ereditaria al Fruttosio, è una patologia metabolica genetica rara con trasmissione ereditaria autosomica recessiva. Chi è affetto da Fruttosemia non può metabolizzare il fruttosio e quindi la sua assunzione può provocare sintomi avversi la cui gravità dipende da individuo a individuo, dall’età del paziente e dalla quantità di fruttosio ingerita.
La AIF, Associazione Intolleranza Fruttosio Onlus, organizza per il 6 ottobre, presso il Centro Congressi Salesianum di Roma, un incontro con i suoi associati, per consentire lo scambio di esperienze, comunicazioni relative a pratiche presso le ASL, l’INPS e fornire a coloro che sono stati diagnosticati da poco informazioni utili a muovere i primi passi nella quotidiana gestione dell’intolleranza al fruttosio. All’incontro parteciperanno Raffaele Iorio dell’Epatologia Pediatrica II Policlinico di Napoli – che illustrerà l’impatto del contenuto dietetico di fruttosio, saccarosio e sorbitolo sulla salute del soggetto con IEF e la dott.ssa Chiatti, del Dipartimento di Pediatria del II Policlinico di Napoli, che parlerà dell’alimentazione del bambino fruttosemico entro il 4° mese di vita. Per approfondimenti